SENZA LA MUSICA LA VITA SAREBBE UN ERRORE (F. NietZsche)

L’Associazione Musicale Culturale “Diego Chiti” è un’associazione senza fini di lucro e annovera nel nuovo Consiglio direttivo persone appassionate di musica che si propongono di avviare, seguire, curare iniziative tese alla promozione della musica, rivolte alla comunità di Manciano e a tutte le persone interessate a prendervi parte.

Il Consiglio direttivo è formato da:

  • Michele Santinelli (Presidente)
  • Stefania Buccioni (Vice Presidente)
  • Sergio Rosso (Tesoriere)
  • Valentina Materozzi (Segretario)
  • Valerio Bianchi, Luca Contini, Clara Grifoni, Rachele Marinelli (Consiglieri).

È un gruppo di persone affiatate, legate da amicizia e rispetto reciproco, che fanno parte da undici anni dell’Orchestra False Partenze, band ufficiale della Scuola di Musica, e cooperano per il successo delle iniziative della scuola. “Scuola di Musica” è il nome con cui l’associazione è conosciuta e al quale sono affezionati tutti i suoi membri, in quanto ben sottolinea il loro sentire comune, ossia che la musica sia fondamentale come mezzo educativo, di formazione, di benessere sociale, di aggregazione e inclusione.

La Scuola di Musica “Diego Chiti” è attiva sul nostro del territorio da 30 anni.

Dapprima come “Società Filarmonica Diego Chiti” e successivamente come “Assoociazione Musicale Culturale Diego Chiti”, è nata nel 1987 da un’idea dell’allora Amministrazione Comunale e di un gruppo di genitori con l’intento di “riportare” la musica nel nostro paese.

LA SCUOLA DI MUSICA

Gennaio 1987.Manciano non ha una realtà musicale;il paese non ha più la banda dall’ormai lontano 1952, le filarmoniche presenti nel comune sono a Montemerano, Poggio Murella e a Saturnia, la Corale ha da poco cessato la sua attività. In via Cesare Battisti, a due passi dal Cassero, esiste ancora la Stanza di Musica, con il busto di Eber Chiti, uno dei primi Maestri della banda.

E’ in questa situazione che l’Amministrazione Comunale decide di avviare un corso di musica “ad indirizzo bandistico” rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie.

L’entusiasmo dei 10 iscritti, dei genitori e la volontà di poter continuare le lezioni anche durante il periodo estivo porta alla nascita di una nuova “Società Filarmonica” dopo 35 anni a Manciano.

E non poteva che essere intitolata a quel Maestro che nel dopoguerra aveva insegnato musica a tanti ragazzi e che per ultimo aveva diretto la banda del paese raccogliendo l’eredità del padre: Diego Chiti. Nel giro di pochi anni in tanti si avvicinano a questa scuola, che vanta insegnanti per ogni classe di strumento. Nascono le orchestre : la prima, la Yellow Big Band che ha portato il nome della scuola Chiti anche in Svizzera, Francia e Germania e che ha visto l’avvicinamento di musicisti affermati ai ragazzi della scuola e la partecipazione a festival importanti come “l’on the road festival“ di Pelago o il Festival di Ariccia in occasione del trentennale del Giornalino di Gianburrasca con Rita Pavone e Teddy Reno; la Red Band, la Fiatorkestra, forse la più amata da quegli “ex musicanti” allievi di Chiti per le sonorità più bandistiche. Fino ad arrivare alle formazioni più recenti, la Skiantorkestra una moderna marching band e le False Partenze.

Dal 2005 la Direzione Artistica della Scuola è affidata a Michele Santinelli ed è pure l’anno della nascita delle FALSE PARTENZE , l’orchestra ufficiale della scuola.

Una formazione di 15 elementi che ha all’attivo circa 200 concerti e 2 cd pubblicati (”da capo dove” 2011 e “Guarda…che classe!” 2015).

Attualmente la scuola lavora alla formazione di circa 60 allievi.

Sono attivi corsi per le classi di SAX, FLAUTO, CLARINETTO, CHITARRA CLASSICA E MODERNA, BASSO ELETTRICO, PIANOFORTE CLASSICO E MODERNO, CANTO, BATTERIA E PERCUSSIONI, ognuna delle quali seguita da musicisti qualificati.

L’idea,che da sempre viene portata avanti, è quella dell’ Aggregazione, del suonare in Gruppo. Le lezioni sono indiviuali ma sempre finalizzate alla formazione di gruppi: suonare si, ma sempre in gruppo.

Dimostrazione di questa filosofia che viene portata avanti sono le numerose orchestre formate negli anni, e molto spesso formate da ragazzi giovanissimi.

La scuola collabora con diverse realtà del territorio, per esempio altre scuole di musica, istituti scolastici e agenzie dedite al sociale, come il centro di aggregazione diurno di Orbetello e la Cooperativa “Uscita di Sicurezza” con i quali è stato creato un gruppo musicale, le Mine Vaganti, composto da alcuni giovani musicisti e dagli ospiti del centro, che ha vinto l’edizione 2014 del contest nazionale “Psychiatric festival” di Tarquinia.

 

CONTRIBUTI PUBBLICI ANNO 2018